Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

gli amici si vedono nel momento del bisogno

nell'ordine, mi hanno chiamato:
la mamma del fantomatico futuro genero (nano ottenne che a quattro hanno ha chiesto la mano di Polpetta al di lei padre -con conseguente tracollo nervoso-, a sei si è presentato a Nonnaccì come  il "ragazzodituanipote" e a sette ha candidamente ammesso che la Nana è la prima del suo cuore) che oltre all'immancabile comestai? ci ha invitati a cena. il minigenero, che stupido non è, ha asserito che lui senza la nana non può stare. e che dovrà convincere i suoi a trasferirsi a Londra (per i nani dire Londra e dire Uk è la stessa cosa).
la mamma dell'amichetto storico del mininano. gentile e discreta. in realtà sta andando in pezzi lei e le ho girato il numero dell'amica psicoterapeuta alla quale rompo le scatole ogni tanto.
la figlia della vicina di casa.
la moglie del mio dottore -nonchè chitarrista nel gruppo del Tu.
una cliente.
mia sorella.
la mia mamma.


gli amici o hanno molta fiducia in me o non sono poi così tanto amici...