Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

papà..prrr

Scernetta: il nano si è appena svegliato dal pisolino pomeridiano
"zao papà...ove tei ttato?.."
"al lavoro""annte io! ho pesato a fammazia, ho vitto una umaca e i tuttoli... ho pappa pola e ho fatto plizzi..."e nel dire questo salta su in piedi con l'indice vicino alla boccuccia
"hai pesato una farmacia, haimvisto una lumaca, i cuccioli e hai dato da mangiare a tua sorella? e poi hai fatto i capricci? e perchè?"
" io vedere popoto... mamma no... "
"amore mio, non puoi sempre vedere il dvd con l'ippopotamo...poi mamma si arrabbia e dice di no...capisci?"
"papà...prrrr"

Illuminante conversazione tra i maschi di casa. Io sono la strega che impedisce di vedere dvd, lo porta in farmacia, gli modstra lumache e cagnolini e lo fa aiutare allaprima pappa della sorella (che, per inciso, si è mooolto divertita). Lui è quello che si becca le pernacchie

Trucco&Parrucco

Allora... la settimana scorsa mi ha regalato una volata in ospedale perchè il nano si è ustionato sul collo (leggi: dalla pentolina della pasta alcune gocce di acqua bollente volavano sul suo collo...come? mistero: Nonnaccì cambia versione ogni volta, la prossima salterà fuori che E' COLPA MIA...ma lasciamo stare), poi, unascappata dal pediatra che la pigola si è beccata l'otite. Aggiungiamo il lavoro, le notti a singhiozzo...insomma... sono arrivata a sabato con i capelli a carciofo e due lenzuola per occhiaie. E allora l'ho fatto. Strafottendomene del commento del Tu, dei possibili pianti dei miei figli, delle deboli scuse di mia suocera,...Ho pensato che un nuovo look mi avrebbe dato una carica di energia (e un'aspetto meno stanco)..quindi SABATO LI HO MOLLATI TUTTI E SONO ANDATA DAL PARRUCCHIERE Sia chiaro, non il mio fighissimo e carissimo parrucchiere, quello che ti tocca il cuoio capelluto e il capello ricresce manco fosse cesare ragazzi in persona...ma il oparr…

Uscito

Lunedì i nonni in blue jeans sono FINALMENTE ritornati in Calabria Saudita, lasciandoci un bel pò< di bacilli in eredità (tradotto: il nano con la febbre) e un briciolo di privacy (tradotto:...lasciamo stare...se il nano ha la febbre la privacy va a farsi un giro) Il mitico trasloco dello studio è finito (ci mancano ancora porte e autorizzazioni, ma almeno non devo pagare più fitto e mutuo), devo oganizzarev il battesimo di Pigolina, ho una forte carenza di ferro e un sonno formato famiglia. In tutto ciò, stamattina il Tu fa questioni all'asilo. Una delle maestre pretendevail certificato medico per riammettere il nano. Allora: sul regolamento dell'asilo c'è scritto che se il bimbo m,anca da più di 5 giorni bisogna portare il certificato. Lui lunedì aveva febbre, martedì e mercoledì no e quindi oggi abbiamo deciso di riportarlo. La maezstra, che evidentemente non voleva pulirgli il naso o che, ha iniziato a blaterare di malattie esantematiche e di bene della comunità.. i…