Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010

Prima legge di Murphy

Se qualcosa può andare male, LO FARA'!
Quanto è vera questa cosa.
Sabato il nano era inappetente, capriccioso, con le afte sulla lingua e con una febbriciattola scema, tipo 37,3°. Vabbè, che sarà mai... Ovviamente sabato arrivavano i miei cognati e nonnaccì aveva organizzato la serata in pizzeria ed E' COLPA MIA SE VA TUTTO A ROTOLI.
Maddaichecivediamodomani...
Domenica il Nano -che per inciso non ci ha fatto dormire un emerito xxx-, sembra sfebbrato, è solo un pochino apatico "daichecivediamoperpranzo".
Peccato che nel giro di 10 minuti la temperatura sale a 39.9°, con conseguente volata all'ospedale e tre ore di attesa per 5 minuti di visita.
Una dottoressa bionda che non mi ricorda nessuna delle dottorese strafighe e sorridenti di ER, anzi, l'esatto contrario, visita il nano, aiutata da un infermiere vestito da salumiere che, delicatissimo, fa a mio figlio "mò, e c'st è 'n'nguill'".
Lei mi fa: "il bambino è in discrete condizioni, h…

Che non è femmina!!

"che lui non è femmina...."
Questa è la...giustificazione che nonnaccì accompagna alle richieste di tagliare i ricciolini al nano.
Potevo accettare i "ma così suda" o "sembra un selvaggio" o "sono più pratici". No. Il prblema è che il nano può passare per una bambina e... nonsiamai!!!!
Alla mia risposta (nonesisteproprio) ha ribattuto "che mò con la bambina ti puoi sfiziare, a lui non sta bene..."
Ok calma.
Che nonnaccì sia di vedute ristrette anzi di più lo sapevo. Che fosse già in atto una campagna per la discriminazione tra i miei nani lo temevo e basta.
Siamo logici: quando è nato davi avevo già notato come il rapporto cose da maschi-cose da femmine fosse di 1:3. Uno stand di vestitini azzurri contro 3 rosa, Una parete di macchinine, disnosauri e costruzioni e tre di Barbie, cicciobello e simili.
In effetti per le nane c'è un assortimento e una scelta maggiore.
In effetti per scegliere la prima tutina per la nana il Tu ci ha messo tre …

Di fidanzamenti, perplessità è soddisfazioni...

1) Asilo, interno giorno.
Una mamma in blue jeans corre a prendere il nano, prima che le maestre la denuncino per abbandono di minore.
Lo trovo in classe, intento a scalare zia M., la sua maestra preferita.
Nano: "CIAO MAMMA! io zia brum adia smacksmack! dove papà dove Totto? io no nonni ciao mamma!" (e corre verso il padre)
Io: "ciao zia M., tutto bene?"
Zia M.: "mamma in blue jeans, tuo figlio è un amore...pensa, ci sono Claudia e Laura che litigano ogni mattina per chi deve sbaciucchiarselo prima!"
:-O

2) Asilo, interno giorno.
Io: "ciao Zia A., sono venuta a prendere il nano, tutto bene?"
Zia A.: "mammainbluejeans, tuo figlio ci sta facendo impazzire... non vuole masticare, dobbiamo imboccarlo...a casa che fa, mangia?"
"di gusto e di tutto.. pasta al forno, bistecche, frutta, legumi...addirittura i cetrioli"
"ma tu passi tutto al frullatore?"
"No, lui addenta e mastica"
"E perchè qui fa storie?"
"E LO…

La verde voglia

In due gravidanze ho sempre smentito la diceria della "voglia di...". il cibo non mi interessava, o comunque non gli davo importanza, o non ne avevo tempo o non so.
Fino a stamattina.
Scenetta:
io di fronte all'ambulatorio a fare due chiacchiere con un'amica. Passa la commessa del negozio di detersivi: ha una favolosa mela granny smith in mano... verde, croccante e succosa.
La guardo. LA VOGLIO.
La bramosia si legge nelle mie pupille... penso di avere anche un rivolo di bava alla Homer Simpson.
Mi guardano tutte e due...."ma che, la vuoi?"
E mi portano dal fruttivendolo dove per cinquanta centesimi, mi regalo una mela verde.
CHE GODURIA!

Lettera a mia figlia (su quello che l'aspetta)

Cara nana,
ciao!
sono la tua mamma, quella che mangia piccante, che in questo istante ascolta Vinicio Capossela, che ti porta in giro nella sua pancia.
manca meno di un mese al tuo arrivo (sempre che tu non decida diversamente), e, onestamente, devo ancora chiudere la famosa valigia, organizzare i sacchetti con i confetti (altrimenti tua nonna chi la sente), eccetera... E' un momento un pò franetico, oerchè stiamo per cambiare casa, e anche ambulatorio, e papà sta per cambiare lavoro...un bel caos.
E arrivi tu.
Di te sappiamo poco, per il momento: sei una bambina, che non vuole farci vedere il faccino, balli nella mia pancia come una tarantolata. E'un inizio, no?
Ti avviso, se pensi di trovarti avvolta nel rosa bebè avrai una delusione: il tuo corredino è multicolor, perchè A)non mi piace il rosa B)tuo papà spera che tu sia una "tosta" ed eliminando il rosa bebèpensa di..ehm..limitare il problema.
Diciamo che ha il terrore che tu faccia danza classica, o voglia diventare …

I'm a whale

Oggi ultimo prelievo, ultimo tampone, ultima sfibrante attesa all'ospedale.
Giovedì ultima eco.
Poi un appuntamento per la donazione del cordone -perchè questa volta riuscirò a donare- e..vai con i tracciati!
A parte le caviglie che iniziano a lievitare e la pancia che si indurisce ogni tanto (cintrazioni di Braxton?) va tutto bene.
Io mongolfiereggio sempre più, il nano mi sbaciucchia la sorellina e..ancora niente nome!

E' ufficiale:

SONO UNA POVERA PAZZA VISIONARIA AFFETTA DA IPOCONDRIA GRAVIDICA DA NONO MESE.

Ieri, dopo aver allertato marito, amici, medici e nonni (in quest'ordine), ho fatto la mia valigia arancione, ho sistemato le cose del nano in caso di bisogno, ho preparato la cena e ho dato una parvenza d'ordine alla casa. Visto che non mi faccio mancare niente, ho buttato giù un mini decalogo di "cose-da-fare-e-da-non-fare" in caso di parto prematuro. Visto che tendevo all'isteria, l'uomo della mia vita, luce delle mie pupille, crema del mio caffè, mi ha obbligato ad andare a letto.
Ho dormito quasi 7 ore. Stamattina la nana è ancora nella sua bolla, anche se la mia panza si muove modello "alien", ho avuto un attacco di colite (tensione?) e sono al lavoro, nella speranza che il gatto col cagotto o il cane che si gratta mi riportino i piedi sulla terra.
Mi sento...bene...parecchio idiota per l'ansia che provavo ieri e che ho trasmesso a tutti (SCUSATEMI!) e, come è tipi…

Sarà...

..che il tempo fa schifo.
...che ho sonno.
...che la nana è più tarantolata del solito.
...che sono nella trentaquattresima settimana, e Davi è nato a trentquattro settimane e tre giorni,
Io ho un brutto presentimento.
Non lo so spiegare, non ho dolori, non ho perdite, la pressione è bassa e, a parte i bruciori di stomaco, va tutto bene. Ho la testa ovattata, vammpate di calore che neanche mia nonna nella menopausa, ho nausea, ma anche fame... insomma non lo so!
Sarà un altro parto in anticipo?

PS(Se partorisco stanotte troverò il modo di farvelo sapere... ma spero di scrivere domani un post su come io sia una povera pazza visonaria!

Di preoccupazioni, famiglie allo sfascio e dubbi...

Avevo già scritto di loro; prima con il cuore gonfio di tristezza, dopo, carica di speranza, e felicità per loro, che ne hanno passate davvero tante.
Io e A. ci conosciamo dal 1997, matricole dello stesso corso, con D. da qualche anno dopo. Praticamente una vita: abbiamo condiviso bocciature, feste, e bottiglioni di Grifo bevuti giocando a "partun'e'sott". Io c'ero quando lui le ha chiesto di uscire "da soli" la prima volta, e loro erano lì quando io e il Tu abbiamo urlato al mondo il nostro si.
Ho ballato con il Tu e Davi al loro matrimonio, e ho pianto quando, cinque mesi dopo, il fratello di A. sì è suicidato.
Una tragedia che non è finita. Il Fantasma di questo sfortunato ragazzo aleggia sulle loro vite, in un modo nefasto. opprimente. Costante.
tutti noi, amici, speravamo che il Bimbo che deve arrivare (lo stesso giorno della nana) sarebbe stato un nuovo inizio, un modo per dare speranza a una madre distrutta dal dolore. Invece no.
Stamattina mi chiama…