giovedì 10 ottobre 2013

nella bottiglia metto un messaggio

il nano grande non ha del tutto corretto la sua dislalia, per cui, onde evitare di continuare a sentire "pittolino" al posto di "piccolino" e "datto" in vece di "gatto", oggi abbiamo iniziato il percorso di logoterapia.
seeee.. fosse così facile. tralascio medici che scrivono e medici che non capiscono quello che ha scritto l'altro medico (!!!!!) e arrivo al sodo.
il primo step di questa burocraticamentre lunga faccenda è il test d'intelligenza. nopn serve a vedere se il nano è abbastanza in gamba per sostenere il percorso, ma solo ad escludere deficit e patologie che giustificherebbero la dislalia.
quindi.. studio della psicoterapeuta, interno giorno:
il nano e la dottoressa.
Dott.: "Davide, nella bottiglia metto...?"
Nano"un messaggio"
Dott.: "nessuno mai mi ha detto una cosa del genere...bravo!..Dimmi due cose tonde."
N:"il cerchio e il girotondo...sai..quando i bimbi si prendono per mano e fanno un tondo grandegrande.."
D: (che è un tantino perplessa) "ehmn.. ascolta..un bimbo da grande è un uomo..una bimba diventa una..."
N: "MAMMA!!"
D: (la perplessità aumenta) "DAvide mi dici tre animali?"
N: "parasaurolofo, tricerat.."
D :"no..tre animali veri..."
N (deluso): "cammello, elefante e struzzo"

la roba è andata avanti per un' ora abbondante. più le domande erano stupide più le risposte timide e complicate.
la dottoressa ci ha chiesto se anche a casa era così loquace e fantasioso.
il suo Q.I. è risultato essere decisamente alto, ma sembra che sia un nano che tende a scoraggiarsi facilmente; è pigro e anche distratto.
dopo tutto questo la dottoressa ci comunica che il nanico cervello è a posto e possiamo intraprendere il percorso di logoterapia, ma altrove, perchè la lista di attesa è lunga e lo chiamerebbero verso i quindici anni.

il piccolo mostro ci ha poi informato che si sforzava di cercare risposte difficili perchè si stava annoiando a morte.



lunedì 7 ottobre 2013

gatton gattoni..


il mininano gattona. sbanda e sbava con noncuranza dal tappeto al pavimento, cerca un appiglio, una cosa qualsiasi, per mettersi in piedi; è tremolante come un budino e stabile come un birillo, ma lui se ne frega. piega le ginocchia e ride, a piena voce, con gli occhi che brillano e la bocca spalancata, a mostrare al mondo i due denti ridicoli che si ritrova.
il mininano gattona, ma in realtà lui vorrebbe correre e saltare, perchè ha fretta di acchiappare la gatta, o di fare girogirotondo con i suoi fratelli. e allora si accontenta di arrivare alla libreria, sollevarsi e acchiappare con la manina grassoccia quanti più libri riesce, e buttarli giù.. per vedere che succede. e se, in questo frangente, un libro va a finire incidentalmente sulla sua faccia... MAMMMAAAAAAA...

giovedì 3 ottobre 2013

il mondo gira più lento

il mondo gira più lento oggi. tutto sembra ovattato, le auto viaggiano in seconda.
l'aria è fresca, carica di promesse e fresca di novità.
il mininano dice "mamma" per la prima volta.
la nana conquista il cuore deolle maestre.
il nano usa il congiuntivo e inizia a scrivere.

il mondo gira più lento.
ho ricevuto una proposta che può cambiare la MIA VITA.
ma dovrei buttar via qualcosa a cui tengo molto, per cui lotto tutti i giorni.
ma ho tre figli.
un marito che è senza lavoro.

il mondo gira più lento perchè qualcuno ha teso una mano, ma io non so quanto me ne resterà in tasca in termini di soldini.
potrei afferrare quella mano, e avere la certezza di avere orari, tempo per i nani, niente più nonnaccì ad libitum.
potrei fare una cosa che so fare, specializzarmi in quella che mi piace.
ma..
..dovrei buttare la spugna su altri fronti.
chiudere l' ambulatorio con le pareti arancio e verde. la cui sigla è DEP Vet, D-davide, E-enrico, P-paola.
il mio quarto figlio.
lascerei una certa incertezza, in termini di costi, per un'incognita, con sicuramente meno spese sul groppone.


il mondo gira più lento, e io vorrei che si fermasse del tutto, almeno per un pò...