giovedì 26 gennaio 2012

non vedo l'ora...

E' che sono stanca, e un pò giù.
Che causa benzina assente, freddo polare o allineamento astrale sfavorevole, al lavoro non sin batte chiodo.
Che il Nano ha ancora il raffreddore, e Pigolina il cagotto: questo mi obbliga a vedere nonnaccì più spesso di quanto vorrei, a dovermi sorbire cazziate sul mio modo di gestire i malanni dei miei figli, che, sul mio già scosso sistema nervoso ha l'effetto di una tonnellata di mattoni.
Sarà che sorrido delle osservazioni del Nano, dei primi passi di una Pigolina che è ridicolissima con i leggins fuxia che le fanno le gambette magroline, e a confronto i suoi capelli sembrano il triplo di quello che realmente sono. Ma ammetto che mi scaldano il cuore per poco. Poi tornano i pensieri che mi fanno le occhiaie, e non mi permettono di essere lucida.
Un pò bipolare, alterno attimi di euforia in cui progetto di ridipingere le pareti del soggiorno e della nostra stanza, e poi mi metto a piangere se una mamma chiede in chiesa se abbiamo latte in polvere, chè suo marito ha perso il lavoro.
Saranno i maledetti ormoni che sono ancora in circolo, sarà che ho bisogno di una nuova sfida, sarà che sono totalmente folle.
Non lo so e non mi importa: ma il 31 parto IO MYSELF & I per tre giorni.
E non vedo l'ora...

3 commenti:

Mamma Cì ha detto...

te lo volevo dire poi ho visto che in fondo al post te lo dicevi da sola..forse hai bisogno di un pò di tempo per te stessa...ci vuole proprio..è difficile ma non bisognerebbe rinunciarci...buon viaggio allora!

mamma mia ha detto...

brava prenditi un po di tempo per te e vedrai che poi riuscirai ad essere più serena!buon viaggio!

Laura GDS ha detto...

Buon viaggio mamma in blue jeans, ti serve.

p.s. per il lavoro, purtroppo, credo che non sia una questione di clima.