mercoledì 21 settembre 2011

Brutti sogni

"mamma..io fatto blutto ogno..."
"E cosa hai sognato amore mio?"
"ho ognato mamma anda'a ia... che un mosto pleso mia istola e io paula...ma poi ho dato pugno e pinta a mosto e lui cappato ia..."
" e mamma tornava?"
"no..mamma anda'a ia"

Per la prima volta il Nano ha fatto un brutto sogno; o forse la prima non è, ma non me lo aveva mai raccontato.
Come in tutti i bravi incubi ci sono mostri -e pistole (una fantastica pistola effetti sonori e luminosi di Buzz Lightyear, comprata per fare dispetto a Nonnaccì).
E fin qui ok.
Ma io non ci sono.
Io non torno.. lo lascio solo.

sarò paranoica, ma questa storia mi ha mandato di un male....

2 commenti:

Laura GDS ha detto...

Potrebbe essere visto anche come un desiderio, un auto mettersi alla prova nel sapersela cavare senza la mamma, una sorta di indipendenza, non di vuoto e di abbandono: dopotutto il nano sconfigge il mostro da solo, che è una cosa molto bella.

Amalia ha detto...

sono d'accordo con laura gds il sogno ha una valenza positiva. :)
mammasidiventa.ilcannocchiale.it