mercoledì 15 settembre 2010

Scleri da mammite e sonni compensatori

Da ieri il nano è tornato all'asilo.
A parte i 10 minuti di "mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa" è andata.... vabbè, è andata. Stamattina, quando ha mangiato la foglia mi ha guardata e, serissimo, mi fa "mamma, io no zie"
Peccato che non abbia possibilità di scelta.
Ben più tragiche sono le sceneggiate post-asilo. Da ben due giorni lo vado a prendere e non si vuole staccare da me. PIANTI, URLA.... non sembra mio figlio. Non vuole andare dai nonni, non vuole che la nonna lo prenda in braccio, o che il nonno lo baci.
Non c'è dubbio: il nano ha la mammite acuta. Da ritorno a orari -i miei- poco consooni a un nano o da mi sono rotto di stare con i nonni, non ci è dato sapere.
Risponde no a tutto:
Nonnaccì:"Davide vuoi l'acqua?"
Il Nano: "no tu!...mamma"
Nonnaccì:"Davide vuoi il latte?"
Il Nano: "no tu!...mamma"
Nonnaccì:"Davide laviamo le manine?"
Il Nano: "no tu!...mamma"
Immaginatevi come sta Nonnaccì. Nonno Felix ha poi ammesso che questa storia del no-tu-mamma va avanti da qualche giorno (e magari me lo dicevano prima), che però da ieri si è esacerbata.
Che sia un tentativo di boicottare il nido, al fine di restare unici baby sitter di mio figlio?
Non so.
Ma stanotte ha dormito 13 ore di fila. Io otto.

Penso di poter sopportare qualche sclero se poi sono ricompensata da un lungo sonno ristoratore.

5 commenti:

Laura GDS ha detto...

purtroppo non ci sono riferimenti in letteratura sull'uso di penicilline o cefazoline per la mammite acuta. temo che nemmeno i sulfamidici possano fare qualcosa.

La marmy fa 1 anno tra 2 settimane: la mammite è notturna; se la tira su il papà e si accorge che sono sveglia sono urla.

Camomilla ha detto...

girando tra vari mommyblog mi è capitato di leggere dei post molto simili al tuo.
Bambini con la sindrome del "NO", che si trasformano, non vogliono mangiare, uralno e sono irrequieti, tuto ciò con l'inizo dell'asilo.
Sarà normale suppongo.
Io ricordo che quando ero bambina odiavo l'asilo e ogni mattina era un "parto" lasciarmici.
Mia madre mi lasciava al portone e io mi giravo verso di lei: "mamy mi accompagni fino alla classe?" lei mi accontentava, e arrivata in classe la guardavo e le dicevo: "mamy ti accompagno fino al portone"...
e così finchè non arrivava la suora a staccarmici, e li quanti pianti e quante urla....ahahahah
che peste ero!

rosa ha detto...

perdincibaccolesse: 13 ore di fila!!!! e a che ora è andato a dormire?

simplymamma ha detto...

se vieni a leggere il mio post è mooolto simile. tranne per le meravigliose 13 ore di fila. io me le sogno. anzi la sera non vuole neanche andare a letto. a presto

Anonimo ha detto...

13 ore di fila! Uau, che sogno!
mammasidiventa.ilcannocchiale.it