Passa ai contenuti principali

Festa!


Domenica il magicomagico gnomo ha tagliato il traguardo dell'anno di età.

Con tanto di festa a tema organizzata dalla sua pazza mamma (che sarei io), finanziata dal suo buffo papà (alias il Tu), supervisionata da "punto-nonna", grande amica e consigliera, senza la quale la festa non sarebbe venuta così bene, ed io non mi sarei divertita tanto a organizzarla.

Un grazie di cuore, punto-nonna!

Dicevo, festa a tema.

Ho scartato subito Winnie-Topolino-Gormiti-Uomoragno- e compagnia bella. Il nano sarà libero di scegliere quando avrà un vocabolario che vada oltre il VAVAVAVAVA BABABABA MAMMAMAMAMAMAMA PAPAPAPAPAPAPA. Quindi, molto democraticamente HO DECISO IO.

L'idea iniziale era la jungla. palloncini a forma di scimmietta, leoni, giraffe, elefanti e coccodrilli di cartone appesi al soffitto e il nano vestito da esploratore. Mi sembrava molto divertente,anche perchè pallino, dimostrando di avere poca originalità, impazzisce per "il coccodrillo come fà?"; peccato che al negozio non ho trovato nè piattini nè bicchieri con leone&co, quindi ho ripiegato sul mare.

Tradotto:

70 palloncini gonfiati per creare: 20 pesciolini, 2 polipi e 5 fiorelloni (che tanto marini non sono, ma facevano la loro porca figura).

4 rotoli di carta crespa per fare il mare e le onde.

una mega torta disegnata da me con polipo, granchio, lumaca di mare, pesciolini e cozza (!)

Il nano con camicia hawaiana a fiorelloni e bermuda kaki (CHE TIPO DA SPIAGGIA!)

Musica: roba da nani anni 80 -ossia tutte le sigle cartoni animati che il Tu è riuscito a scaricare da internet, compresi ufo robot, capitan Harlok e pollon- con le tagliatelle, il coccodrillo e tutta la baracca nanesca attualmente in voga.

Ospiti: 18 pargoli di età variabile dai quasi 3 mesi di Claudio ai 12 anni di Vitantonio.

Parenti vari + amici= 64 persone

davi ha regalato sorrisi e sbavature con assoluta imparzialità, ha sorriso hai flash dei fotografi, ha tentato di spegnere la candelina (affogandola nella torta).

Non ha quasi degnato di uno sguardo i regali, ma questo perchè ha notato la mia faccia quando ho visto un triciclo grande come la moto di valentino Rossi e un cavallo a dondolo e ho pensato: "e mò, questi dove cacchio li metto?"

La festa è finita verso le 22. Mi sono messa a letto alle 2.

Ho pulito, buttato immondizia e piegato i mille completini che mio figlio ha ricevuto.

Apro il frigo e trovo una micro fetta di torta con un biglietto.

"le mamme non mangiano mai ai compleanni dei loro bambini... buon appetito"

Grande punto-nonna!

Mi sono seduta a gustare la torta del mio bambino, con un tentacolo violetto disegnato sulla panna.


E' stata una bella festa.

Commenti

Mya ha detto…
Ma che carina Grande Punto-Nonna!!!!! Ce ne fossero!!! Auguri al baby!! ;)
Anonimo ha detto…
Che bella questa festa marina!
...ooops! allora io sono stata l'unica a sbafare alla grande alla festa della piccola meraviglia???
.. ho proprio tuttivvvvizzzzi!!!

E comunque le nonne sono sempre un passo avanti!
ciao, polepole
MammainblueJeans ha detto…
tnks per gli auguri!
x polepole: peccato che punto-nonna non sia la vera nonna del mo nano. E' un'amica (di 50 anni) che non ha anora nipoti, e che manda avanti un centro di ascolto per donne over 65 , detto npunto donna (da cui punto nonna)
le nonne "vere" se ne sono strafregate della mamma che si sbatteva come il polpo sullo scoglio... troppo affette da rimbambimento da nipotino !

Post popolari in questo blog

di alberi, presepi e altre amenità natalizie...

ci sono moltissime cose che non capisco.
davvero. e molte riguardano i bambini. non i miei nello specifico, ma in generale. e visto che siamo in un inizio di clima Natalizio, le mie perplessità aumentano. primo.
l'albero di Natale.  sui social è una gara a chi fa l'albero più carico, fashion, luminoso, elegante, originale, minimal e chi più ne ha più ne metta. bellissimi. superbi. da farmi schiattare d'invidia.  (non riuscirei mai ad essere così precisa, così perfezionista. mi farei fregare da una schifezza fatta dal mininano, o un lavoretto a quattro mani degli altri due. tanto valore affettivo, poca coreografia.) quindi, albero da vetrina.  salvo poi a dire che è stato fatto per i nani o con i nani. sarà che i tre sono pasticcioni, chiassosi e colorati.  sarà che il loro senso estetico è ...ehm...acerbo(???) ma quando ho dato loro in mano palline e stelle filanti l'unica contenta era la gatta, vista la quantità di giocattoli sparsi sul pavimento. quindi non tiriamoci…

acute osservazioni da mininano (e non solo)

quando il Ragazzino era un mininano, era molto trasportabile.
aspettava tranquillo la fine di un congresso in braccio al papà, o giocherellava con un pupazzetto durante la Messa della domenica.
lei, un pò meno. ok i congressi, ma ferma in chiesa durante la messa anche no. (e ho appeso al chiodo le mie corde vocali)
poi è arrivato lui, il mininano.
quello che il giorno del suo compleanno ha esordito con un "mamma, ho cinque anni, sono quasi un uomo"
che se sta fermo dietro pagamento (colori, librini) non sta zitto MAI.
specialmente durante la Messa.
di seguito le illuminanti considerazioni del mio terzogenito, tutte enunciate a voce più o meno alta, in momenti di silenzio più o meno assoluto:

"mamma, ma perchè il Don ha il microfono e non canta?"
"mamma, ma perchè questi della Chiesa chiedono sempre soldi?"
"mamma, ma Gesù è invisibile che nessuno lo vede?"
"mamma, mi sto annoiando"
"mamma...PUZZETTA!!!"

decisamente un Nano con uno…

Idee Regalo made in Nani

Quest'anno il ragazzino riceverà il Sacramento della Comunione.
L'evento, che sarà festeggiato nella più totale sobrietà, ha una grave controindicazione.
la lista regali.

"mamma, il mio amico G. ha chiesto il cellulare, il tablet e la go-pro per la comunione...e io?"

Parliamone.
lasciamo stare i moralismi sul regalare roba elettronica costosa e potenzialmente pericolosa a un nano di nove anni.
la mia risposta è una sola: NO.
visto che un no secco non può far desistere un ragazzino, la tecnica è un'altra.
ammaliarlo con qualcos'altro.
l'altro è un viaggio.
decide lui la meta.

dopo due giorni annuncia che le scelte sono:
A) Londra, e i luoghi di Harry Potter. (qui mi sono gonfiata di orgoglio...è decisamente figlio mio!)
B) una città dove ci sia un acquario grandissimo (e qui se la battono Genova e Valencia).

bene, devo solo avvisare il parentado che il primo laccettino d'oro con la croce che vedo in giro glielo tiro appresso.

arriva lei, incavolata ner…